ASTEROIDI

fine del mondo

 Casa Sono e da dove Provengono ?

Un Asteroide (a volte chiamato pianetino o planetoide) è un corpo celeste simile per composizione ad un pianeta terrestre ma più piccolo, e generalmente privo di una forma sferica; ha in genere un diametro inferiore al chilometro, anche se non mancano corpi di grandi dimensioni.

PIOGGIA METEORITI RUSSIA OLTRE 250 FERITI (ANSA News)

Meteorite Crash Russia. Non è ancora chiaro se l’incredibile sciame meteorico che ha interessato le regioni centrali della Russia sia collegato con l’asteroide DA14 che alle ore 20,43 passerà pericolosamente vicino alla Terra. Questa mattina numerosi frammenti di dimensioni considerevoli sono entrati nell’atmosfera terrestre sorvolando gli Urali e causando esplosioni e danni, i feriti sono oltre 400 ma le informazioni sono ancora parziali.
Un portavoce del Ministero delle situazioni d’emergenza russo ha dichiarato: “C’è stata una pioggia di meteoriti, senza caduta di frammenti a terra, un meteorite è esploso sopra la regione di Tchelibinsk. L’onda d’urto ha scosso i vetri in diverse località”.
ULTIM’ORA: in realtà l’asteroide sarebbe stato distrutto dall’aviazione russa per impedire un devastante impatto.Un asteroide sarebbe stato distrutto anche a Cuba nelle stesse ore. 

ALTRE NEWS

È successo stamane alle 9:22 (ora italiana 4:22). Un bolide disintegrato a 30-50 km di altezza nell’atmosfera che ha sprigionato una pioggia di frammenti di meteorite su tutto il territorio. Siamo a circa 80 km dalla città di Satka, non lontano da Chelyabinsky. L’area interessata ha un’estensione che va da Tyumen a Kurgan, nella regione di Sverdlovsk e nel Kazakistan settentrionale. Panico anche nello zoo di Chelyabinsk, l’esplosione ha spaventato tantissimo gli animali presenti, e soprattutto lupi ed orsi. Qualche settimana fa si è iniziato anche un discorso relativo all’ asteroide 2012 DA14, che proprio oggi 15 febbraio 2013 sarà visibile dalla Terra, infatti, passerà a soli 35.000 km tra una decina di ore, dunque i due fenomeni non possono esser collegati.

ULTIME INFO

di Valentina Arcovio From: http://www.ilmessaggero.it/

ROMA – Lo scenario è stato da apocalisse: una palla infuocata che precipitava dal cielo, ovunque frammenti incandescenti, poi una serie di boati, fumo e vetri in frantumi.  Erano passate da poco le 7 nella zona dei Monti Urali, quando gli abitanti di Cheliabinsk e altre cinque città della regione, fino al Nord del vicino Kazakhstan, sono stati terrorizzati dallo schianto a bassa quota di un bolide, una meteora di almeno 10 tonnellate che si è disintegrata nell’atmosfera. L’onda d’urto ha investito un’ampia zona, che è stata solcata da una scia di fumo bianco che ha percorso una traiettoria da Nord-Est verso Sud-Ovest. Il bilancio è emblematico di una strage sfiorata: circa milleduecento i feriti, per fortuna non gravi, tranne due casi, secondo il governatore locale Mikhail Yurevich. Oltre cento le persone ricoverate in ospedale. Circa 725 i colpiti, di cui 159 bambini. Tremila gli edifici danneggiati: i danni ammonterebbero a un miliardo di rubli (25 milioni di euro). In frantumi tutti i vetri delle finestre, crollati i tetti di alcuni negozi e le mura di alcune fabbriche. In tilt allarmi delle auto e cellulari. Almeno tre frammenti di oggetti cosmici vengono rinvenuti nelle zone circostanti: accanto al lago ghiacciato di Cherbakul si può intravedere un cratere di 6 metri.
IL «COMPLOTTO AMERICANO»
Scene da fine del mondo che hanno fatto il giro del mondo: decine i video amatoriali postati su Internet. «La gente pensava fosse cominciata la guerra», racconta un abitante di Emanzhilinske, a 50 km da Cheliabinsk. Sulle prime persino il politico nazionalista Vladimir Zhirinoski ha parlato di «complotto americano». La Protezione civile ha inviato ventimila uomini sul posto, altri diecimila agenti della polizia sono stati mobilitati per riparare le conseguenze e fornire aiuto alla popolazione.  Ma per il presidente russo Vladimir Putin tutto questo non basta e critica i sistemi di allerta «poco efficaci». Gli abitanti della zona hanno appreso cosa è accaduto dai media, ammette il capo del dipartimento operativo del ministero dell’Interno, Viktor Rakitin: «Non c’erano sirene o comunicazioni via altoparlante. L’evento è stato breve e inaspettato. Il tempo era poco». Fatalista il premier Medvedev: «È la prova che non solo l’economia è vulnerabile, ma l’intero pianeta».
I RACCONTI
«Un oggetto ha iniziato a esplodere in aria e poi ha continuato a terra, in una nube nera. La gente pensava fosse cominciata la guerra», racconta un abitante di Emanzhilinske, 50 chilometri da Cheliabinsk. A Chelyabinsk l’aria, riferiscono i residenti, odorava di polvere da sparo; all’alba vedono cadere un oggetto luminoso incandescente verde, simile a un petardo, con una lunghissima scia. Come la traccia di un jet a rovescio, o «una palla di fuoco», nota una donna. Nel distretto Leninsky alle 9.30 del mattino si sente un boato terribile: «Mi sono svegliata di soprassalto, in un primo momento pensavo fosse caduto un aereo», è un’altra testimonianza.
AVVISTAMENTO A CUBA
Scongiurati subito dalle autorità i timori per un eventuale innalzamento dei livelli di radiazioni Non manca qualche ironia sull’evento, specie sul web: «I Maya si sono sbagliati di un mese», nota qualcuno dando la colpa alle poste russe coi loro proverbiali ritardi, «hanno recapitato solo ora il meteorite a destinazione». Su Internet appaiono annunci di vendita di pezzi di oggetti cosmici caduti. Ma per i molti c’è poco da scherzare. Su Echo di Mosca Alla Eriomicheva da Cheliabinsk ammette: «Ho un po’ di paura a pensare alla prossima notte». Smentita invece la voce di un possibile collegamento con l’avvistamento di un oggetto che cadeva dal cielo lo scorso mercoledì a Cuba.

SIMULAZIONE

Earth was born as a result of repeated asteroid collisions, the moon was created by a single giant impact event. Then, Earth’s size attracted huge meteorites, which slammed into it, causing super-high-temperature rock vapour to cover the entire surface and evaporate all ocean water. The earliest life-forms survived such infernal events by escaping deep into the ground, miraculously emerging again and again. The Earth has gone through innumerable catastrophic events, and life has survived by acquiring new abilities to live through each crisis. Humans are part of the grand history of life’s evolution, which has been closely intertwined with repeated cataclysmic events.

17.02.2013 ULTIMISSIME SULL’ASTEROIDE CADUTO IN RUSSIA

DULCIS IN FUNDO

A S T R O N O M I A

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: