COME FINIRA’ IL NOSTRO MONDO

Molte fonti profetiche indicano che siamo nel periodo biblicamente indicato come “Fine dei Tempi”. Un tempo in cui, prima del Giudizio Universale, si sarebbe manifestato appieno l’Anticristo, il grande avversario nemico dell’umanità e oppositore di Dio. Un momento storico di grandi eventi che porterà alla trasformazione completa del nostro mondo. Oltre alle già conosciute profezie, negli ultimi anni anche i messaggi extraterrestri e le fantastiche figure conosciute come “cerchi nel grano”, ci danno indicazioni chiare in tal senso. In questi affascinanti simboli e nelle comunicazioni delle civiltà cosmiche, troviamo la conferma che ci troviamo al culmine di un ciclo temporale in cui il manifestarsi dell’Anticristo e della “Santa Ira di Dio” sconvolgerà le fondamenta del nostro pianeta e della nostra società. Conoscere le implicazioni di tutto ciò, cosa significhi realmente dal punto di vista teologico, spirituale e fisico, la manifestazione dell’Anticristo, la sua reale natura, il significato moderno del concetto biblico di “Ira di Dio” è di fondamentale importanza per prepararci ai grandi sconvolgimenti e trasformazioni che iniziano ad accadere e che accadranno con sempre maggiore intensità nel prossimo futuro.
 Le leggende, le previsioni e le profezie legate alla fine del mondo sono da sempre moltissime. Ogni cultura, ogni civiltà e ogni tempo ha conosciuto le propre. Innumerevoli volte l’umanità ha temuto che allo scoccare di una fatidica data tutto finisse di colpo in una grande esplosione, e nell’attesa si è pentita, ha invocato la grazia, ha analizzato i segnali, se è persa nel panico, ha cercato una via di fuga o ha semplicemente aspettato il giono successivo all’uiltimo giorno, per guardare indietro e tirare un sospiro di sollievo dopo il quale ricominciare a vivere senza ever tratto alcuna lezione dall’angoscia provata.

COME DOBBIAMO DIFENDERCI ?

DOBBIAMO SOLO TRARNE QUESTO INSEGNAMENTO

Deve ancora essere pubblicato su Ecological Economics ma fa già discutere, divide e molti cercano di piegarlo alla propria ideologia. Lo studio, finanziato dal Goddard Space Flight Center della Nasa, prevede la scomparsa della civiltà umana in breve tempo. Se non limiteremo radicalmente le nascite e se non elimineremo la crescente disuguaglianza nella stratificazione della ricchezza e non useremo meglio le risorse naturali, avvertono dalla Nasa, la specie umana è condannata. Un team di matematici della Nasa, sostenuto dal

 National Socio-Environmental Synthesis Center

e guidato da Safa Motesharrei dell’US National Science Foundation ha sviluppato, con il contributo di scienziati naturali e sociali, un insieme di quattro equazioni che rappresentano la società umana. È arrivato alla fosca previsione che il crollo della civiltà umana sarà «difficile da evitare». Gli scenari possono essere diversi ma, a causa della mancanza di altruismo e lungimiranza delle sue élite, nei prossimi decenni l’umanità sembra votata al disastro.

Se non Ricominciamo ad Amare e Rispettare. . . 

. . .La Nosta Madre Terra

SUONI ED IMMAGINI DELLA NATURA

INTANTO IL TEMPO INESORABILMENTE  TRASCORRE SENZA CHE L’UOMO CAMBI


 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: