FULMINI

 CONSIGLI  CONSIGLI
 
FULMINI LE 7 COSE DA FARE PER NON RISCHIARE
Come regolarsi per ridurre al minimo il rischio di essere colpiti da una delle 750 mila scariche elettriche che cadono sul suolo ogni anno
 
Archiviata la stagione calda, si apre con l’autunno il periodo delle scampagnate, delle escursioni nei boschi, in montagna o al lago. Tutti luoghi ad alto rischio di temporali e fulmini. Per quanto possa suonare assurdo, il rischio di venire colpiti da queste potentissime scariche elettriche che si verificano nell’atmosfera esiste, nonostante si scarichino al suolo nel 10% dei casi. Se si viene colpiti da un fulmine può determinarsi un arresto cardiaco o respiratorio, ma anche paralisi, amnesie, perdita della coscienza, danni all’udito. Ecco perché la Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps), rielaborando le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità, ha ritenuto opportuno mettere a punto alcune regole di comportamento, finalizzate alle attività che coinvolgono maggiormente i bambini e gli adolescenti.

COSA FARE DUNQUE  ?  ECCO I CONSIGLI DEI PEDIATRI

  • Se ci si trova all’aperto bisogna evitare di stare sotto un albero, oppure accanto ad oggetti appuntiti o metallici, nonché accanto a strutture che potrebbero crollare (per esempio pali o tralicci).
  • Nei campeggi è raccomandabile rimanere al di fuori delle tende.
  • Meglio stare rannicchiati invece che distesi o in piedi. Grotte e anfratti costituiscono condizioni di protezione.
  • Se ci si trova vicino a fiumi o laghi è pericoloso stare sulla riva e soprattutto fare il bagno: l’acqua conduce bene la corrente elettrica.
  • Se ci si trova a bordo di una barca è preferibile attraccare oppure andare al largo, poiché le zone interessate …sono solitamente circoscritte. Bisognerebbe stare lontano dall’albero e cercare di creare un collegamento diretto tra l’albero ed il mare.
  • In casa si è abbastanza sicuri, purché si abbia un impianto elettrico a norma. È però sempre preferibile non fare il bagno, staccare dalle prese di corrente le apparecchiature elettroniche, informatiche e gli elettrodomestici non indispensabili in quei momenti, staccare il cavo dell’antenna tv, evitare di parlare al telefono fisso e non stare accanto ai camini.
  • I mezzi di trasporto (auto, roulotte, treni, funivie) sono sicuri, in quanto si comportano da “gabbia di Faraday”, scaricando la corrente al suolo. Quanto agli aerei, di solito volano al di sopra delle nubi temporalesche.

ALTRI UTILISSIMI CONSIGLI LI TROVERETE  SU: http://staibene.libero.it/

RINGRAZIO DI CUORE A NOME DI TUTTI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: