LA NOSTALGIA

 

In Tutte le Fasi della Nostra Vita

Con la parola “nostalgia” si intende la tristezza che provi quando pensi a persone, momenti vissuti o luoghi del passato. Si può avere nostalgia perché il nostro presente non ci soddisfa (e allora tendiamo a rimpiangere il passato) ma anche perché, al contrario, siamo felici e vorremmo condividere con una persona cara che non c’è più anche i momenti belli del presente.
La nostalgia, però, non riguarda solo luoghi, eventi o persone. Riguarda soprattutto il tuo “te stesso” passato, cioè quella parte di te che ora non c’è più. Avere dei ricordi è bello e ti rende umano, ma è triste se hai dei rimorsi (per ciò che hai fatto e non avresti dovuto fare) o dei rimpianti (per quello che non hai fatto e che avresti dovuto fare).
Per provare questa emozione, in ogni caso, devi avere coscienza di chi sei e di chi sei stato. Senza questa coscienza, infatti, secondo il filosofo Bergson, non potresti percepire né il tuo passato né il tuo futuro. Non solo: devi anche avere la capacità di giudicare, cioè di “dare dei voti” alle tue esperienze in base all’importanza che hanno avuto per te.
Per un altro filosofo, Schopenhauer, è però proprio la coscienza di se stessi a farci soffrire, perché ci fa pensare al passato (che non c’è più) o al futuro (che non conosciamo e che quindi ci fa paura). E tu cosa pensi della nostalgia? L’hai mai provata?

NELL’ARTE

NELLA MALINCONIA

NELL’AMORE

NELLA GIOIA

NELLA PASSIONE

DELLA CINA

DI PARIGI

DI RIO DE JANEIRO

DI IPANEMA

DELLA DOLCE CITTA’ DOVE VIVO

SUL MARE

DEL SALENTO LA TERRA DEI MIEI ANTENATI

DULCIS IN FUNDO . . .ANCHE I MOMENTI TRISTI POSSONO DARE NOSTALGIA

Annunci

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: