LETTERA A GIANLUCA PAPARESTA

foto di Fc Bari Calcio 1908.

LETTERA A GIANLUCA PAPARESTA

Che cosa vuoi che ti dicessimo oggi, Gianluca?
Ti abbiamo portato in trionfo 2 anni fa dopo l’asta fallimentare, ed abbiamo vissuto insieme due mesi intensi della “Meravigliosa stagione fallimentare”. Hai iniziato qui a Bari a fare le cose per bene finalmente, Marketing, sponsor, vendita biglietti online…tante cose che ci siamo sognati negli anni dei Matarrese... Hai cercato in tutti i modi di costruire squadre con gente di categoria ed anche di serie A, facendo felici tutti i tifosi a fine calciomercato… E per concludere sei venuto sotto la Nord in lacrime dopo il 3-3 di Puscar in Bari-Novara di 1 mese fa, perchè tu ci credevi davvero alla Serie A, rendendo orgogliosi tutti Noi per aver un Presidente-tifoso come te ! Ma oggi, caro Gianluca, ci sentiamo in dovere di ricevere delle Scuse…delle scuse per tutto quello che di sbagliato c’è stato in questi 2 anni fa, e che ti abbiamo perdonato, in silenzio, per amore del Bari e perchè per noi eri, e sei, un tifoso come noi ! Perchè il tuo errore più grande, è stato quello di aver fatto il passo più lungo della gamba. Quello di voler a tutti costi fare il Presidente con i soldi degli altri, anche a costo di rischiare, indebitarsi, pur di centrare la Serie A. La Serie A che avrebbe portato nelle casse del Bari oltre 30milioni di euro di diritti tv, e ti avrebbe consentito di continuare a gestire il Bari o di venderlo ad altri imprenditori, portando a termine il tuo compito alla grande. Ed invece la fretta, i pasticci (il famoso “Pistrigghio” cit.), le scelte last minute, i tanti prestiti, i giocatori arrivati qui per far contenti gli amici (Minala per citarne uno), un Ds sconosciuto in Italia, degli allenatori non all’altezza della piazza di Bari, non portano alla Serie A. Per andare nella massima serie occorre programmazione, impegno, gente competente ed un mix di giovani che hanno voglia di lottare. Tutte cose che noi non avevamo. Non ti abbiamo mai rimproverato il fatto di averci illuso con le frasi “Resterete a bocca aperta quando saprete chi c’è dietro il Bari…”, o ancora, “i Russi ci sono”…ma la presentazione di Noordin, la bandiera della Malesia, le false promesse, la Champions in 5 anni…questo no, non possiamo perdonartelo.  Caro Gianluca, non ce la sentiamo di crocifiggerti, ed anzi ti diciamo Grazie per tutto quello che di buono hai fatto in questi 2 anni…ma non dovevi illuderci così, perchè noi di Te ci fidavamo davvero. Ecco perchè oggi ci aspettiamo delle scuse.

Ciao Gianluca Paparesta !


 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: