SERGIO MARCHIONNE UN GRANE UOMO

Sergio Marchionne, l’ex amministratore delegato del gruppo Fiat Chrysler Automobiles, si è spento all’Ospedale Univeristario di Zurigo dopo le complicazioni per un intervento chirurgico alla spalla. Aveva 66 anni. Vi riporto alcune sue parole che aveva
deciso di scrivere , come amava fare spesso, ai suoi dipendenti e che ora suonano come il suo testamento, una dichiarazione d’amore per il suo lavoro e per chi decide di entrare a far parte del suo “mondo”.
“”“Caro/a collega,Esiste un mondo in cui le persone non lasciano che le cose accadano. Le fanno accadere. Non dimenticano i propri sogni nel cassetto, li tengono stretti in pugno […]. È un mondo in cui ogni nuovo giorno e ogni nuova sfida regalano l’opportunità di creare un futuro migliore. Forse non sarò un mondo perfetto e di sicuro non è facile. Nessuno sta seduto in disparte e il ritmo può essere frenetico, perché questa gente è appassionata. Chi sceglie di abitare là è perché crede che assumersi delle responsabilità dia un significato più profondo al proprio lavoro e alla – , come ha detto il nostro Presidente della Repubblica , vedeva oltre l’orizzonte “.
Mi piace ricordare anche L’ultima uscita pubblica dell’Ad del gruppo Fca, Sergio Marchionne, risale al 26 giugno 2018, quando a Roma ha partecipato alla cerimonia di consegna di una Jeep Wrangler, attrezzata per il pattugliamento in spiaggia, presso il Comando generale dell’Arma dei Carabinieri. In quella occasione aveva detto : “— mio padre era un maresciallo dei Carabinieri. Sono cresciuto con l’uniforme a bande rosse, nell’Arma ritrovo sempre gli stessi VALORI che sono stati alla base della mia educazione: la SERIETA’ , l’ONESTA’, il SENSO DEL DOVERE, la DISCIPLINA e lo SPIRITO DI SERVIZIO.””””
Onore ad uno straordinario ,grande Italiano.

L'immagine può contenere: 1 persona, occhiali e testo

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: