ULTIMISSIME SUL NUOVO BARI

Galli vira sul Nuovo Bari . . .Ecco Il Progetto per ripartire – L’ex responsabile del vivaio del Milan ha le idee chiare dopo la chiamata de Nuovo Patron Bianco Rosso

Davide Lattanzi from: La Gazzetta del Mezzogiorno

Galli vira sul nuovo Bari«Il mio progetto per ripartire»

De Laurentiis con il ds del Napoli, Giuntoli

BARI – «Oggi presenterò il progetto completo sul calcio giovanile al presidente De Laurentiis: vediamo che succede nelle prossime ore: per ora non posso dire di più». Con la signorilità che lo contraddistingue, Filippo Galli precisa i contorni della sua situazione, ma l’ex dirigente del Milan è ormai davvero ad un passo dal Bari. Facile intuire che in queste settimane Galli abbia voluto valutare tante situazioni, a cominciare da un’eventuale permanenza al Milan, il club in cui ha trascorso un’autentica vita sportiva. Ma l’insistenza di De Laurentiis, che lo ha subito identificato come figura di riferimento, evidentemente ha convinto il 55enne monzese. Il programma sarebbe davvero ad ampio raggio: creare un maxi polo al meridione per fare in modo di far confluire i migliori giovani del Sud nelle due maggiori realtà, ovvero Napoli e Bari. La struttura del settore giovanile partenopeo non sarebbe toccata: Galli sarebbe tesserato e lavorerebbe per la squadra del capoluogo pugliese, avviando un progetto capillare. Dal coinvolgimento di scuole calcio e società dedite al settore giovanile tramite l’affiliazione all’Academy barese, fino alla creazione di scuole calcio del club, aperte a bambini e bambine. Sul vivaio in senso stretto, tutto dipenderà dalla categoria di appartenenza: se fosse la serie C (al momento ipotesi abbastanza complicata), il programma partirebbe a pieno regime con ben otto formazioni. Se, invece, si dovesse ricominciare dalla D, allora si potrebbe lavorare soltanto su base regionale, ma Galli diverrebbe un pilastro indispensabile nella ricerca degli «under» (dal ‘98 al 2000) che costituiscono parte fondamentale dell’organico di prima squadra. Per quanto concerne gli altri componenti dell’organigramma societario, è ormai ad un passo la firma di Matteo Scala che sarà il nuovo direttore generale, così come sarebbe stato bloccato un direttore sportivo con comprovata esperienza tra C e D. Continuano, inoltre, a circolare voci su calciatori già bloccati: dal Carpi potrebbero arrivare l’esterno destro Luigi Palumbo (27 anni), nonché il 22enne attaccante francese Mbala N’Zola. Allo stesso modo, dal Napoli potrebbero essere girati il centravanti brasiliano Vinicius Morais (23 anni), nonché i «primavera» Francesco Mezzoni (classe 2000), Alberto Senese (18 anni) e Luigi D’Ignazio (classe ‘98) che si aggiungono ai talentuosi fratelli Gaetano, entrambi centrocampisti: più facile, però, arrivare al maggiore, Felice, 22 anni, piuttosto che a Gianluca, 18enne considerato tra i «top» della sua generazione. Tra le suggestioni, hanno discrete chance di ripartire dalla loro città natale sia il fantasista Nicola Bellomo (27 anni), sia il portiere Roberto Maurantonio (37 anni). Più complicato il ritorno di Jean Francois Gillet: il 39enne belga, recordman di presenze nel Bari, aspetta ancora una chiamata in categorie superiori. Più di un’idea, invece, il profilo di Roberto Maurantonio, barese ex Carpi. A tal proposito, l’autentico caos che sta coinvolgendo il calcio italiano sta affievolendo le speranze baresi di ammissione in serie C. La serie B, infatti, ha annunciato la presentazione dei calendari per lunedì prossimo, bloccando i ripescaggi e con una formula a 19 squadre. Una scelta a cui la Figc non ha replicato, lasciando intendere di voler mantenere la posizione dello scorso 3 agosto, quando si imponeva comunque il format a 22 formazioni. La situazione si evolverà nelle prossime ore, ma è facile immaginare che la B a 19 annullerebbe i tre ripescaggi dalla C che tornerebbe a 59 squadre, con un solo eventuale posto disponibile nel format a 60. A quel punto, le speranze del Bari sarebbero ridotte al lumicino a fronte di una sola possibilità e di una concorrenza potenzialmente foltissima. Anche i caso di serie D, comunque, non sarà semplice comprendere il girone in cui sarà piazzato il club barese che per ragioni di ordine pubblico potrebbe essere spostato dal raggruppamento campano e pugliese a quello abruzzese e molisano. Intanto, il primo impegno per il nuovo Bari rifondato da Aurelio De Laurentiis, secondo il calendario diffuso dalla Lega nazionale dilettanti i pugliesi, sarà il 26 agosto in Coppa Italia contro il Bitonto.

OGGI 20.08.2018 NASCE UN NUOVO BARI by

BUONGIORNO NUOVO BARI Avrei voluto salutarti con un

BUOINGIORNO PICCOLA, NASCENTE NUOVA CREATURA TRA DI NOI …

… Ma non mi sento. E non lo faccio. Tu, Bari non sei piccola, tu appena nata in questo nuovo decorso hai addosso 110 anni di vita vissuta, quindi perché t’avrei salutato con quella etichetta che non è certamente tua ? Se mai colgo l’occasione, ma ti prego, non volermene, ti do del vecchio Bari, ma tu dall’alto dei tuoi effettivi 110 anni non dirglielo al nuovo campionato in corso, che non è il tuo campionato ma lo stai accettando, e perché? Perché è la tua riconosciuta modestia a volerlo. E’ il destino ad averlo voluto. D’altronde per te non è una novità il sali e scendi nei vari campionati, accetta anche questa ennesima discesa, ma che sia l’ultima, ti prego, i posteri non devono saperlo. Sei Bari, la mia Bari quindi…. ti conosco, ci conosciamo. Ma una cosa questa volta mi incoraggia e mi rasserena nell’accettare questa tua nuova odissea. Siamo in una nuova era, siamo nell’era del benessere del pallone, le grandi squadre di serie A le senti e le vedi navigare nel fiume del denaro, sporco o no, ma ci navigano. Poiché la nuova presidenza, il nuovo tuo padrone conosce la dimora dei soldi, tu non avrai più a lamentarti. E anche per te arrivano tempi migliori. Ma sii degno di quel padrone, lui è degno di te, certamente, altrimenti il mio glorioso sindaco De Caro non te lo avrebbe fatto conoscere e nemmeno dato. A tutti gli atleti, grandi, piccoli, senior, junior inchiodili al tuo marchio, di loro, ricorda loro del Bari, che per grande modestia sia pure in vecchiaia gioca tra i piccoli, e lo diventa.

AUGURI Bari,
AUGURI a tutti i tuoi nuovi atleti.
AUGURI a chi in campo nazionale ti rappresenta ma che tenesse bene in mente che nel mondo esistono tantissimi campionati ai quali con il tuo nome puoi partecipare! Ti farebbe grande, e felicissimi i tuoi impagabili tifosi.

 


 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: